L’uso dei database Amministrativi nella ricerca medica, alcuni accenni generali.

Nell’ambito delle analisi epidemiologiche l’uso dei Database Amministrativi dei dati sanitari   è diventato ormai un metodo di analisi ampiamente utilizzato a causa della sempre maggiore affidabilità delle varie  metodologie di rilevazione adottate.

Tali sistemi sono solitamente organizzati sulla base di numerosi database individuali (Flussi) nei quali vengono registrati i, I ricoveri, i consumi di farmaci o di altere risorse sanitarie, i costi ecc. Tali database sono suddivisi sulla base della natura del dato raccolto.

Le informazioni raccolte all’interno di ogni database sono indicizzate sulla base del percettore del servizio (paziente) e sono anonimizzate mediante l’utilizzo di un numero identificativo univoco assegnato al paziente che ha usufruito del servizio.

Tali database possono essere indagati attraverso due diverse modalità, a seconda dell’ampieza e della natura dell’analisi che si vuole effettuare. In un primo caso le analisi possono essere effettuate considerando un solo flusso, utilizzando le sole informazioni presenti nello stesso (analisi verticale), nell’altro caso invece possono venir utilizzati più flussi dove le varie informazioni di diversa natura vengono collegate tra di loro utilizzando gli ID pazienti (Analisi orizzontali).

I dati contenuti nei database di questo genere hanno due caratteristiche principali che devono essere tenute in considerazione in ogni elaborazione con finalità scientifico sanitaria.

  • I dati contenuti sono per definizione dati amministrativi, raccolti per finalità di “controllo di gestione”, la natura amministrativa di tali rilevazioni puo quindi influenzare  le modalità di raccolta dei dati che non hanno propriamente tale natura, i dati sanitari sono quindi dati grezzi, la cui valutazione non può prescindere da una attenta analisi delle modalità di estrazione e delle caratteristiche qualitative del dato. I criteri di analisi, le elaborazioni e la  valutazione dei risultati non possono quindi seguire le medesime metodologie normalmente utilizzate per gli studi scientifici in generale.
  • Altra importante considerazione è relativa al fatto che tali rilevazioni registrano la totalità degli eventi e quindi non esiste alcuna possibilità di scelta o controllo preventivo delle caratteristiche dei soggetti osservati.  I soggetti osservati sono “tutti” e quindi “tutti” saranno pure gli elementi distorsivi presenti nei dati stessi.

Ogni elaborazione deve essere quindi preceduta da un’attenta valutazione della natura del dato e delle sue caratteristiche qualitative. Tale fase preliminare presuppone un’importante attività di definizione del campo di applicazione e dei parametri che vi dovranno rientrare. L’attività di analisi richiede quindi competenze che vanno da quelle mediche a quelle statistico – economiche ed informatiche ed in generale non possono prescindere da una buona conoscenza delle modalità di rilevazione e del funzionamento in generale del sistema informatico utilizzato (nazionale, regionale o limitato alla singola unità operativa).

Per chi volesse approfondire questa problematica consigliamo I seguenti lavori selezionati su varie e diverse aree mediche e di interesse:

Epidemiologia generale:

Terapie riabilitative,

  • Armstrong JJ1, Zhu MHirdes JPStolee P. Rehabilitation therapies for older clients of the Ontario home care system: regional variation and client-level predictors of service provision. Disabil Rehabil. 2015;37(7):625-31. doi: 10.3109/09638288.2014.935494. Epub 2014 Jul 1.

Gestione della frattura di femore,

Validazione del FRAX,

  • W. D. Leslie & L. M. Lix & H. Johansson & A. Oden & E. McCloskey & J. A. Kanis.  Spine–hip Discordance and fracture risk assessment: a physician-friendly FRAX enhancement Osteoporos Int (2011) 22:839–847 DOI 10.1007/s00198-010-1461-5

Eventi avversi nelluso di farmaci

  • Sachin J. KamaI-Bahl, PhDl; Bruce C. Stuart, PhDI; and Mark H. Beers, MD 2, Propoxyphene Use and Risk for Hip Fractures in Older Adults  , S.J. Kamal-Bahl at al. The American Journal of Geriatric Pharmacotherapy 1543 5946/06/$19,00 doi: I O. I016/j.amjopharm.2006.09.005

Epidemiologia della fratture di femore nella popolazione adulta,

  • N.K. Baidwan , S.M. Naranje Epidemiology and recent trends of geriatric fractures presenting to the emergency  department for United States population from year 2004e2014 public health 142 (2017)64 e 69.
  • Parri S, Cianferotti L, Marcucci G, Gronchi G, Rizzuti C, Colli E, Manetti B, Naldoni W, Brandi ML. The T.A.R.Ge.T. project: a regional program to reduce hip fracture in elderly patients. Main results of retrospective phase. Clin Cases Miner Bone Metab. 2015 Jan-Apr;12(1):34-42. doi: 10.11138/ccmbm/2015.12.1.034. PMID: 26136794
2018-09-24T16:40:17+00:00 24 Set 2018|